Un delicato profumo di gelsomino


Il libro è in stampa

Breve sinossi

Michele, quando era ancora bambino, assistette al brutale assassinio del padre. Il brigadiere del paese, incaricato di condurre le indagini, era convinto che si trattasse di un delitto di ‘ndrangheta rientrante in una faida tra due note famiglie malavitose calabresi. L’indizio che spinse il militare a intraprendere quel filone d’indagine fu il lontano legame parentale tra la vittima e uno dei boss coinvolti nella mattanza.

Per Michele ebbe inizio un delicato periodo, soprattutto sotto il profilo psicologico. Egli, infatti, iniziò a dubitare di tutti, persino di suo padre, e cominciò a odiare la terra che gli diede i natali. Ma grazie all’aiuto di due insegnanti e, soprattutto, dell’amica del cuore riuscì a superare quel difficile momento e recuperare le energie mentali necessarie per coronare il suo sogno, riscoprendo nel contempo un amore profondo verso il genitore barbaramente ucciso e la terra natia…